STUDIO DENTISTICO ASSOCIATO

Sbiancamento

TORNA ALLA PAGINA DEI SERVIZI

SBIANCAMENTO DENTALE CON MASCHERINE

In che cosa consiste lo sbiancamento dei denti?

Lo sbiancamento è il metodo più semplice e più efficace per migliorare l’aspetto del sorriso quando le normali procedure di pulizia dei denti non sono più sufficienti a ripristinare la loro colorazione naturale, sia a causa di ragioni imprescindibili come l’età, sia scelte volontarie come fumo, caffè, ecc. Ricordiamo che lo sbiancamento dentale si può effettuare solo su pazienti in buona salute dentale. E' una vera e propria procedura medica e come tale deve essere eseguita da professionisti abilitati e qualificati per garantire il risultato estetico desiderato ed evitare possibili complicazioni.

Il nostro studio effettua sbiancamenti professionali sia su denti vitali che devitalizzati tramite l’utilizzo di una metodica semplice, efficace e sicura.

Consigliamo la tecnica di sbiancamento tramite mascherine individualizzate. Vengono prese le impronte delle arcate dentarie e successivamente realizzate in breve tempo delle mascherine individuali morbide, aderenti e trasparenti che verranno applicate dal paziente domiciliarmente sulle arcate dentarie inserendo all’interno il prodotto sbiancante. Il principio attivo (perossido di idrogeno o perossido di carbamide) agisce sullo smalto e sulla dentina favorendo l’azione schiarente sulla superfice del dente. E’ consigliabile una seduta di igiene orale prima di iniziare l’applicazione del gel sbiancante al fine di rimuovere totalmente residui di placca o tartaro che impedirebbero un intimo contatto tra gel e superficie del dente.

La durata del trattamento dipende dalla situazione di partenza che è individuale.  Generalmente non supera le 2 settimane.

Finito il trattamento le mascherine non vanno buttate, ma conservate con cura; questo ci permetterà se necessario, di ripetere periodicamente e per brevi periodi (per esempio dopo le  classiche sedute di igiene dentale) il trattamento sbiancante per mantenere nel tempo i risultati ottenuti dopo la prima fase di applicazione. Qualora si decidesse di fare una seconda applicazione  sarà sufficiente acquistare una ricarica di gel sbiancante  evitando così di riprendere le impronte e di fare nuove mascherine, risparmiando tempo e denaro.

 I risultati ottenibili con lo sbiancamento possono variare da persona a persona e dipendono da vari fattori. Il colore iniziale di partenza è uno dei fattori; gli elementi dentari tendenti al colore giallo solitamente rispondono meglio al trattamento rispetto ai denti con un colore tendente al grigio. La valutazione del colore raggiunto va fatta alcuni giorni dopo la conclusione del trattamento per permettere una reidratazione completa alle strutture dentarie.

La stabilità nel tempo dipende da numerosi fattori come il livello di igiene orale e le caratteristiche individuali dello smalto. Inoltre alcune abitudini come il fumo, un’eccessiva quantità di caffè ed alcune bevande con elevata presenza di coloranti possono compromettere, in termini di durata nel tempo, i risultati ottenuti.

Il trattamento di sbiancamento non è assolutamente doloroso. Non viene utilizzata alcun tipo di anestesia e solo in alcuni casi di ipersensibilità dentinale è consigliata l’assunzione di un normale analgesico al bisogno. Gli unici effetti collaterali registrati sono un aumento della sensibilità al freddo e un localizzato arrossamento gengivale che in ogni caso scompaiono spontaneamente nel giro di qualche giorno dal trattamento.

Quali sono le controindicazioni al trattamento di sbiancamento?

È importante che i pazienti fumatori sospendano il fumo durante il trattamento; oltre a comprometterne il risultato estetico, la combinazione della nicotina con il perossido d’idrogeno potrebbe potenziare gli effetti nocivi sui tessuti molli. Il trattamento di sbiancamento va evitato durante il periodo di gravidanza o allattamento.

Va sottolineato che lo sbiancamento dentale modifica il colore dei denti naturali, ma non quello di ricostruzioni, ponti o corone; la sostituzioni di eventuali corone o ricostruzioni va effettuata una volta che il colore dato dallo sbiancamento si sia stabilizzato in modo da uniformarsi al nuovo colore dei denti. Inoltre è bene specificare che in presenza di aree ipo o ipercalcificate, il colore dei denti alla fine del trattamento potrebbe non essere uniforme.

DR. CANTAMESSE-DR. GHEZZI  · VIALE BETELLI, 78/A  · 24044 - DALMINE (BG) · Tel: 035 561055 · P.IVA 02862380165 · © Kroma snc